Castel Casanova probabilmente risale al XIII secolo, quando fu costruito come castello doppio composto da una chiusa sulla strada sul fondovalle e il maniero in sé, che torreggia sopra a una roccia. Si dice che molto spesso vi soggiornasse la contessa del Tirolo e duchessa della Carinzia, Margherita, chiamata anche Maultasch. Il soprannome si potrebbe tradurre come "boccalarga" e pare che le sia stato assegnato a causa della sua bocca deforme o del suo parlare sboccato.

Nel 2019 l'accesso diretto, il sentiero che parte dal percorso alta fune, resta chiuso a causa pericolo caduta sassi. Si può raggiungere il rudere facendo una camminata lunga ca. 2,5-3 ore, salita per il sentiero nr. 9 e discesa per il sentiero nr. 3 fino al castello. Si ritorna per la stessa via.