Carneval del Perkeo

Tradizioni & feste 10/02/2020 Salorno
“Maschggraaaaa” tuonerà per le viuzze e stradine del paese, grido di giubilo che il corteo formato da 20 carri e 400 partecipanti ruggirà il sabato di Carnevale a ricordo di chi governa il paese durante il periodo carnevalesco. Sono infatti Perkeo col suo coppiere, i suoi medici, i carbonari, le lavascorle, le cembrane in cerca di marito e altre decine di figure che custodiscono gelosamente da giovedì grasso a martedì grasso la chiave del paese, simbolo del potere temporale sulla totalità del territorio e della popolazione di Salorno.

La “Maschggra” di Salorno, el Carneval del Perkeo. Così si chiama in Bassa Atesina il Carnevale. Protagonista indiscusso è il nano Perkeo, figura realmente esistita che è divenuta leggendaria. Nato a Salorno (dove sennò) nell’anno 1702, divenne giullare presso la Corte di Heidelberg e successivamente custode della grande botte del Castello della capitale del Palatinato. Parte dalla Germania, e Giovedì grasso torna nella sua amata Salorno, dove riceve dal Sindaco la chiave del paese.

Nella giornata di sabato di Carnevale sfila col suo seguito per le strade di Salorno, dove saluta i vecchi e nuovi amici. Martedì grasso, come ultimo gesto prima dell’inizio della Quaresima, riconsegna la chiave del paese al governo eletto dal popolo e torna nella sua città adottiva, Heidelberg.

Tutta la Bassa Atesina attende con trepidazione la venuta del Perkeo, che metterà durante la sua sfilata, il 10 febbraio 2020, fine alla grigia serietà dell’inverno e porterà calore e festa per le strade di Salorno.

Maggiori informazioni...
Carneval del Perkeo: programma e informazioni
Salorno, paese al confine
Alloggi per il Suo weekend di carnevale
Altri eventi
20151202-173013
28/11/2019 - 06/01/2020
I Mercatini di Natale in Alto Adige
Oltre a Bolzano, anche le altre città dell'Alto Adige, Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno, ...
avanti
Terlano
Terlano
Approfittate di questi appuntamenti da non perdere assolutamente per conoscere la nostra terra e la nostra gente!